Cos'è il Paintball

Emerso all'inizio degli anni ottanta, il paintball è diventato rapidamente popolare, specialmente negli USA ed ha raccolto una folta schiera di partecipanti in tutto il mondo. Le partite possono svolgersi all'interno di fabbricati o zone appositamente chiuse e delimitate o all'esterno, in molti modi diversi. Non esistono regole specifiche per giocare a paintball, lasciando gli obiettivi, le strategie e le tecniche di gioco all'immaginazione dei giocatori e alle condizioni del terreno. Lo sport usa molti tipi diversi di equipaggiamento e ha sviluppato un proprio lessico per descrivere "mosse" speciali e situazioni.

Contrariamente alle apparenze, se le norme di sicurezza sono rispettate il paintball è uno degli sport più sicuri, avendo una percentuale di incidenti pari a 0,02 per esposizione, di molto inferiore ad altri sport giudicati meno pericolosi, come il calcio.
Fondamentale per la sicurezza, è l'uso di una maschera protettiva che copra il viso a causa della composizione e della velocità di uscita della pallina, che può procurare lesioni al volto.
Secondo quanto riportato da quelli che sono considerati gli inventori di tale sport, Bob Gurnsey, Hayes Noel e Charles Gaines, la prima partita di paintball fu giocata nel New Hampshire nel 1981 usando dei marcatori a vernice utilizzati per contrassegnare gli alberi destinati all'abbattimento e poco a poco questo gioco prese piede e si diffuse in tutto il mondo. I primi tornei con un premio in contanti sono stati tenuti a partire dal 1983.

MODALITÀ DI GIOCO

Due squadre in campo si affrontano con l’obiettivo di eliminare completamente la squadra avversaria. Ogni qualvolta un giocatore viene colpito e macchiato da una paintball è da ritenersi eliminato e deve uscire dal campo fino all’inizio della partita successiva. Durata media ogni singola partita: 4 minuti

Due squadre in campo si affrontano con l’obiettivo di catturare una bandiera posta nel centro del campo e riportarla alla propria base. Un giocatore, una volta colpito deve ritornare alla propria base prima di poter ritornare a fare parte attivamente al gioco. Durata media ogni singola partita: 6 minuti

Due squadre in campo si affrontano con l’obiettivo di fare più punti della squadra avversaria.
Si ottiene un punto ogni volta che elimini un avversario. Quando vieni eliminato, toccando la tua base, ritorni in gioco.
La partita ha una durata prestabilita di 6 minuti.